Foulard, non solo un fazzoletto di seta

La parola foulard proviene dalla lingua francese, ed è il termine con il quale si indica il fazzoletto di seta (benchè sia diffuso egualmente anche con altri tessuti quali cotone e lana). Ha fatto parte delle collezioni di numerose case di moda prestigiose come Hermès, Dior, Yves Saint Laurent, Chanel e Givenchy, mentre in Italia delle case di moda fiorentine Gucci e Ferragamo, oltre che di Roberta di Camerino.

Foulard Grace Keyy, Audrey Hepburn, Jacqueline Kennedy Onassis

Particolarmente di moda negli anni sessanta era l’abitudine di portare il foulard sulla testa ed annodato sotto al mento, e spesso abbinato ad un paio di occhiali scuri, così come usavano le attrici Audrey Hepburn, Sofia Loren e Grace Kelly, ma anche la first lady Jacqueline Kennedy Onassis.

Foulard tra i capelliC’è chi li porta tra i capelli, chi li usa come cintura, chi li annoda alla borsa e chi li porta al collo, annodati in centomila modi diversi… i foulards sono il meraviglioso pass par tout delle donne che aspirano all’eleganza.
Versatili, femminili, divertenti, dai mille colori, fantasie e dimensioni…decidere come indossarli fa perdere la testa. Pensate che per noi comuni mortali, Jean Louis Dumas Hermès, pronipote del fondatore della maison e direttore della stessa per oltre 30 anni (a lui dobbiamo il celebre modello della strepitosa borsa “Birkin”!), nel 1988 pubblicò un vero manuale dal titolo: “Come portare il foulard”!

Ad ogni modo, l’esercizio e la fantasia fanno la differenza e un bel foulard, non necessariamente griffato ma di un buon tessuto e una graziosa fantasia, sta bene a tutte ed è in grado di aggiungere raffinatezza a tutti i look.
In grado di rivelare la personalità della donna che lo indossa, il foulard è come la ciliegina sulla torta per tanti outfit e l’accessorio che non passa mai di moda capace di arricchire l’abito più semplice.

Dunque: frugate nei cassetti (preziosissimi quelli delle mamme e delle nonne), nei mercatini, nelle boutiques, trovate il foulard giusto per voi e indossatelo come un gioiello. La parola d’ordine è …osare!

Vi propongo diversi modi di poterlo indossare ma se ne avete altri da suggerire siate di ispirazione alle nostre lettrici!!
Date libero sfogo alla vostra fantasia e ricordate: le signore di classe non escono mai senza foulard, due gocce di profumo e un filo di rossetto!

Questo slideshow richiede JavaScript.

FONTE DELLE IMMAGINI:
http://www.folievintage.fr/vintage-retro-pinup-style/tenue-grace-kelly/
e la rete!

di Monia De Tommaso

Annunci

Un pensiero su “Foulard, non solo un fazzoletto di seta

  1. Pingback: Gli abiti della primavera-estate 2015 | Storia della moda femminile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...