La peak performance

Che cos’è la peak performance? La peak performance è una condizione psico-fisica particolare, una specie di momento magico nel quale tutto si svolge perfettamente, dal punto di vista sia mentale sia fisico, e la qualità eccezionale della presentazione sembra oltrepassare gli ordinali livelli di rendimento. È caratterizzata da spontaneità, naturalezza, completo assorbimento, senso di potenza e soddisfazione. Nella peak performance si avverte rilassamento fisico e mentale profondo, al quale si accompagna una sensazione di completo distacco dall’ambiente. Ottimale è il livello di concentrazione, con conseguente vissuto di fiducia nelle proprie capacità, aspettative di successo, assenza di timori.

peak-performance-(1)In questo ambito, le applicazioni possono essere molteplici. Ad esempio: anni fa, alle Olimpiadi, dei pesisti degli Stati Uniti furono addestrati a sollevare dei pesi, in condizioni sperimentali differenti. Nella prima, erano stati informati del valore dello sforzo sostenuto, nella seconda, non ne erano stati messi a conoscenza. È stato dimostrato che in atleti, incerti sulle proprie capacità, con basso livello di autostima, la peak performance risulta di particolare utilità nel superamento di “barriere mentali”.
Ma lasciamo gli atleti per un esempio più vicino a noi. Sicuramente, vi sarà capitato di provare gli effetti della peak performance in situazioni differenti: una corsa all’insegna della perfetta padronanza del corpo, un momento di attività fisica, in cui vi siete sentiti protetti nell’angolo di casa, che avete scelto per la ginnastica quotidiana. In altre parole, uno stato di “grazia”, più che una condizione di forma.

peak-performance-(2)
Gli americani parlano di “flow”, come condizione di totale coinvolgimento, ed effettivamente è quasi un “flusso di potenza e soddisfazione”, una percezione soggettiva di equilibrio tra le abilità personali e la sfida rappresentata dal compito. Una condizione di “flow” non solo favorisce un vissuto di gratificazione profonda, ma garantisce anche un miglioramento della prestazione.

Probabilmente le prime volte vi è capitato per caso. A voi, da quel momento il compito di riprodurne le condizioni.
In primo luogo dovrete riconoscere lo stato ideale, poi apprenderne le sensazioni, quindi provare a riviverle, per utilizzarne a pieno i vantaggi. Per facilitare tale apprendimento, non dimenticate di cercare in voi stessi e nell’ambiente che vi circonda le premesse ideali per permettere il raggiungimento della peak performance: silenzio, rilassamento progressivo e ascolto del corpo.
Buon allenamento!

Leggi anche i seguenti articoli:
Il segreto nello sport? Allenarsi con allegria!
Vuoi ottenere risultati nello sport? Formula i giusti obiettivi!
Yoga: lo sport per il corpo e per la mente

FONTI DELLE IMMAGINI:
http://www.business2community.com/health-wellness/hiit-integrating-anaerobic-and-aerobic-systems-for-peak-performance-0314756
http://www.thesportinmind.com/articles/positive-psychology-for-peak-performance/
http://www.new-pace.com/peak-performance-mentoring/
di Monia De Tommaso

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...