Aloe, una pianta miracolosa di oltre 4000 anni

Per secoli l’aloe è stata ampiamente utilizzata in virtù delle sue proprietà miracolose,
Uno dei primi documenti in cui si fa riferimento ad un suo impiego farmacologico è rappresentato da un’iscrizione cuneiforme sumera risalente al 2100 a.C. rinvenuta nei pressi di Bagdad.
Gli assiro-babilonesi usavano il succo di aloe vera per contrastare i disturbi digestivi, mentre nell’antico Egitto l’aloe era venerata e conosciuta con il nome di “pianta dell’immortalità”.
Ippocrate nei suoi numerosi libri di medicina ne elogiò le proprietà antinfiammatorie, rigeneranti e antisettiche.
Dioscoride Pedanio medico, botanico e farmacista greco, che esercitò a Roma ai tempi dell’imperatore Nerone, delineò dettagliatamente le capacità di questa pianta nel suo De Materia Medica. Dopo averne descritte le foglie, ne elencò le proprietà ricordandone il sapore decisamente amaro, la capacità di indurre il sonno, il potere lassativo sull’intestino e depurativo sullo stomaco, l’efficacia nel curare le ustioni e le ulcere genitali, i foruncoli e le emorroidi, l’utilità nell’ ammorbidire la pelle arida, nell’arrestare la caduta dei capelli, e nel trattare la tonsillite e le malattie della bocca e degli occhi.
aloe-pianta-miracolosaNel Medio Evo e nel Rinascimento l’uso medicinale dell’aloe si diffuse nelle regioni settentrionali d’Europa. La celebre Regimen Sanitatis Salernitanum, risalente al 1060, prescriveva l’uso della polvere di aloe in miscela con altre specie per curare gli stati infiammatori a carico di occhi e testa. L’opera rimarcava anche le proprietà cicatrizzanti sulla pelle e depurative su tutto l’organismo nonché la capacità del succo d’aloe di contrastare l’incanutimento. Nel corso dei secoli successivi l’aloe si affermò come medicamento in tutta Europa.
Nel 1935 due medici americani, padre e figlio, i Collins, scoprirono il possibile utilizzo dell’aloe contro gli effetti deleteri delle radiazioni. Questi studi furono ripresi in Giappone, dopo la seconda guerra mondiale, soprattutto per quanto riguarda l’uso della mucillagine dell’aloe nel trattamento delle ustioni da radiazioni atomiche e raggi X. Alla fine degli anni ’50 un farmacista americano Bill Coats con un procedimento naturale atto a conservare gli enzimi e le vitamine presenti nell’aloe riuscì finalmente a stabilizzarne la polpa, consentendo di superare i limiti posti dal problema dell’ossidazione del succo che non si conservava a lungo, e di avviare la commercializzazione ad uso industriale di prodotti a base d’aloe.

Certo, questa premessa storica è piuttosto lunga ma d’altro canto non poteva essere altrimenti per una piante di oltre 4000 anni!
aloe-pianta-miracolosa
Ma passiamo ora alle sue proprietà. La caratteristica principale di questa pianta è di avere foglie carnose che racchiudono al loro interno un gel dalle straordinarie proprietà. Infatti tale succo contiene 200 composti attivi e oltre 75 nutrienti tra cui:

• 20 minerali, inclusi calcio, cromo, ferro, fosforo, magnesio, manganese, potassio, sodio, zinco.
• 18 amminoacidi sui 20 necessari all’uomo
• 12 vitamine, incluse A, C, D, E e il gruppo B
enzimi, necessari a tutti i processi vitali
saccaridi, saponine e steroli vegetali

Quali sono le proprietà dell’aloe?

1. Integratore alimentare. Come abbiamo visto, l’aloe contiene moltissime delle sostanze nutritive essenziali per un corretto mantenimento del corpo. Per questo Matt Traverso non esita a definirla un Superfood.

2. Depurante. L’aloe è in grado di disintossicare l’organismo dalle tossine. Non solo, i suoi saccaridi aderiscono alle pareti dell’intestino formando una barriera protettiva che impedisce l’assorbimento di sostanze dannose.

3. Lassativo. L’aloe è un’alleata del sistema digestivo: stimola la flora batterica e l’eliminazione dei rifiuti, migliorando al contempol’assorbimento delle sostanze nutritive (ma non degli elementi dannosi). Per questo motivo riduce gli effetti collaterali dei farmaci sull’apparato digerente come acidità di stomaco, crampi e stitichezza.

4. Stimola il sistema immunitario. L’aloe contiene acemannano, uno zucchero dalle proprietà antivirali, antinfiammatorie e soprattutto antitumorali: infatti stimola la produzione di macrofagi, globuli bianchi che distruggono le cellule tumorali.

5. Antitumorale. Come abbiamo appena visto l’Aloe è particolarmente efficace nel prevenire differenti tipi di cancro (colon, prostata, seno, polmonni, ovaie e cervello). Non solo, questa pianta è un valido supporto a radioterapia e chemioterapia, in quanto ne limita gli effetti negativi come perdita di capelli, nausea, bruciature.

aloe-pianta-miracolosa
6. Lenitivo.
L’aloe offre un sollievo immediato alle punture di zanzare ed altri insetti, di meduse e perfino di ortica. Il suo potere lenitivo si estende anche alle scottature (sia quelle in cucina sia quelle dovute al troppo sole)

7. Coagulante. L’aloe è in grado di riparare rapidamente tessuti e membrane, perciò viene utilizzata non solo sulle ustioni ma anche su ferite, eczemi e vesciche, per accelerare la guarigione.

8. Cura della pelle. L’aloe ha un ‘azione dermoprotettiva, idratante ed emolliente. Per questo motivo tale pianta viene abbondantemente utilizzata dall’industria della bellezza in saponi, creme e bagnoschiuma.

9. Cura dei capelli. L’aloe è un eccezionale balsamo in quanto rende i capelli lucidi, e protegge il cuoio capelluto. Inoltre può essere usata contro la forfora e la calvizie.

10. Cura dei denti. L’aloe è un efficace battericida. Per questo può essere utilizzata all’interno di una corretta igiene dentale: pulisce i canali e contrasta la placca. Inoltre la sua azione coagulante è efficace anche sull’afte, e sulle ferite interne al cavo orale.

Insomma, gli egiziani avevano ragione a chiamarla pianta dell’immortalità, voi che ne dite?

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:
Le proprietà benefiche del limone
Curcuma: lo zafferano delle Indie e spezia miracolosa

FONTI DELLE IMMAGINI:
http://www.bioessence.it/prodotti/estratti/aloe-vera-polvere-liofilizzata-200a1
http://www.atlanticsafetyproducts.com/ProductDetail/?productid=7
http://www.vebidoo.de/vera+junghanns

 

di Monia De Tommaso

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...