Come lavare i cuscini

Oggi in questo articolo vedremo cosa fare se si deve lavare un cuscino che presenta delle macchie. Vediamo insieme come si possono eliminare. Solitamente questa preoccupazione arriva durante i cambi stagione ma meglio portarci avanti con il lavoro!
Innanzitutto, è bene precisare che ci sono diversi tipi di cuscini. Ci sono quelli in piuma d’oca, in lattice, in microfibra o in gommapiuma. Ogni tipologia deve essere trattata in maniera adeguata durante il lavaggio.

I cuscini in piuma d’oca facilitano la formazione e la permanenza degli acari pertanto richiedono maggiori attenzioni. I cuscini sintetici sono più igienici e hanno delle proprietà traspiranti e anallergiche.

I cuscini in fibra sintetica possono essere lavati in lavatrice solo se è consigliato sull’etichetta. Il lavaggio potrebbe comportare la perdita della forma originale e si potrebbero rovinare. Una volta appurato che è possibile metterli in lavatrice, nel caso in cui siano presenti delle macchie, esse devono essere pretrattate. Questo è necessario altrimenti dopo il lavaggio le macchie saranno esattamente collocate lì dove l’abbiamo lasciate. Lungi da voi l’idea di strofinare con forza! Dalla superficie dei cuscini sintetici, le tracce di sporco e le macchie devono essere tolte molto delicatamente con una spazzola morbida e un panno umido. Mettete del sapone direttamente sulla parte interessata nel momento in cui si infila il cuscino in lavatrice e lavorate la parte con minuziosità e delicatezza per non rovinare il tessuto.

come-lavare-i-cuscini
Nel caso di cuscini che possono essere sfoderati, come quelli in lana, la federa può avere un lavaggio di tipo normale. La macchia può essere tranquillamente trattata, strofinata e strigliata. Inumidendo la parte con dell’acqua e del sapone si può notare un effetto immediato. Il sapone di marsiglia a pezzi è molto usato per smacchiare e pulire le fibre dei tessuti in profondità. Dopo aver trattato la macchia si può mettere il tutto in lavatrice impostando il lavaggio con il programma adeguato.
Ricordate: nella fase di asciugatura, i cuscini non devono essere disposti alla luce diretta del sole altrimenti potrebbero rovinarsi ma devono essere messi orizzontalmente in una zona d’ombra ed è necessario girarli e scuoterli di tanto in tanto.

“E se avessi un cuscino in lattice o gommapiuma?”, potreste domandarmi.
Innanzi tutto, prevenire è meglio che lavare. Poiché i guanciali in lattice si macchiano facilmente, è caldamente raccomandato di proteggerli con federe, preferibilmente con cerniere per evitare che entri polvere e vi si annidino acari. Questi cuscini sono anallergici e molto resistenti agli attacchi di muffe ed acari della polvere ed ognuno di questi, possiede un’etichetta con le istruzioni per il proprio lavaggio apposito. Per prima cosa bisogna rimuovere il cuscino dalla federa, prima d’inserirli in lavatrice e fatto questo, con l’aiuto di un panno o di una spazzola con setole morbide, rimuovere la sporcizia superficiale.

come-lavare-i-cuscini
Ma vediamo come lavare i cuscini in lattice. Basterà inserirli nell’oblò della lavatrice, avendo cura di posizionarli paralleli l’uno all’altro, per bilanciare il carico dell’elettrodomestico. È possibile bilanciare i cuscini con l’aggiunta di alcuni asciugamani ma due guanciali in gommapiuma, di dimensioni regolari, dovrebbero creare un carico bilanciato in una lavatrice tradizionale, senza aggiungere ulteriori panni. Lavate i cuscini con detergente delicato, adatto per bucati a mano, e impostate il programma, anch’esso, per capi delicati. I guanciali in lattice composti di materiali sintetici, devono essere lavati in lavatrice, a bassa temperatura, non superiore ai 30 gradi. Lavate per una ventina di minuti circa con centrifuga e passate al ciclo di risciacquo. Bastano 3 cicli per eliminare la sporcizia e i residui di detersivo dalla gommapiuma, ma se ciò non dovesse accadere, è possibile continuare, massimo, con un altro lavaggio. Se si dispone di un’asciugatrice è possibile utilizzarla per questo materiale, avendo cura di usare temperature di calore molto basse, aggiungendo dei fogli di ammorbidente per donare freschezza e profumazione intensa ai guanciali e posizionando accanto delle palline da tennis o scarpe ginniche, che daranno un aiuto efficace al gonfiaggio più veloce del lattice. Per chi invece, utilizza metodi tradizionali, l’asciugatura dei cuscini in lattice deve avvenire su superfici pulite e lontano dall’esposizione diretta dei raggi del sole, per un paio d’ore, avendo cura di girarli da una parte e dall’altra.
Mi raccomando: se utilizzate i cuscini in lattice per allergie, è bene lavarli almeno una volta al mese. Inoltre, ricordatevi di eliminare ogni residuo di schiuma dai cuscini in lavatrice e lasciarli asciugare completamente, altrimenti avranno un odore di muffa.

come-lavare-i-cuscini
Tutti coloro che hanno un cuscino in piuma d’oca non disperino! Sebbene questo tipo di cuscini richieda qualche accortezza per mantenersi integri e perfettamente igienizzati, è possibile lavarli in modo efficace è facile e veloce. Ecco come fare.
I guanciali possono essere lavati a mano o in lavatrice. Se scegliete il primo metodo, non dovrete far altro che immergerli in un ampio recipiente oppure direttamente nella vasca da bagno in abbondante acqua fredda o appena tiepida. Utilizzate pochissimo detersivo neutro (meglio se liquido) e lasciateli in ammollo finché non vedrete l’acqua scurirsi (se preferite, per una pulizia ancora più efficace, potete cambiare l’acqua sino a che non risulti limpida), sciacquate con cura e stendete all’aria aperta, ricordandovi di sprimacciare ogni tanto i cuscini per affrettare l’asciugatura, “rinfrescarli” e restituire loro la forma originaria. Se invece preferite il lavaggio in lavatrice, dovete innanzitutto assicurarvi che non vi siano cuciture deboli o strappi, affinché le piume non escano e vengano a contatto con l’acqua. Impostate quindi un programma per capi delicati con risciacquo (un programma troppo “energico” potrebbe infatti far ammassare le piume, rovinando i vostri cuscini) ed inserite almeno due guanciali in modo da equilibrare il carico. Anche in questo caso adoperate pochissimo detersivo liquido neutro o per delicati per evitare eventuali residui e, se lo desiderate anche qualche goccia di ammorbidente. Lavate a freddo o ad una temperatura massima di 30 C°. Fate asciugare all’aria, meglio ancora se al sole. Prima di rimettere le federe, assicuratevi che i cuscini siano davvero perfettamente asciutti, altrimenti l’umidità potrebbe causare cattivi odori e attrarre microrganismi poco desiderati.
Importante da ricordare: i cuscini in piuma d’oca vanno lavati solo di tanto in tanto (potrebbe essere maggiormente necessario in estate, quando fa molto caldo). Ogni giorno tuttavia devono essere battuti manualmente per donare nuovamente forma e vigore all’imbottitura e lasciati arieggiare all’esterno per alcune ore.

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:
Come tenere la casa in ordine e pulita senza stress
Come eliminare l’odore di muffa dalla lavatrice con metodi naturali

FONTI DELLE IMMAGINI:
http://it.wikihow.com/Lavare-i-Cuscini
http://www.deabyday.tv/casa-e-fai-da-te/consigli-in-pi-/guide/11651/Come-scegliere-un-cuscino-termico-elettrico.html
http://www.ultimenotizieflash.com/benessere/casa/2015/04/15/pulizie-di-primavera-come-lavare-i-cuscini
http://www.treef.it/shop/cuscini-sagomati/gommapiuma-e-fibra-di-poliestere-resinata/

di Monia De Tommaso

Annunci

Un pensiero su “Come lavare i cuscini

  1. Pingback: Tutti i miracoli domestici del sale | Storia della moda femminile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...