Calcola il tuo peso ideale!

Oggi, nei paesi industrializzati, è molto alta la percentuale degli individui con un peso corporeo superiore a quello normale. La disponibilità dei cibi di tutti i tipi e la scarsa attività fisica fanno sì che un gran numero di persone tenda ad accumulare grasso in eccesso fin dai primi anni di vita. Coloro che sono in sovrappeso o, a maggior ragione, coloro che sono obesi vanno assai più facilmente incontro a molte malattie, per esempio quelle del cuore e del circolo, il diabete, l’alta pressione del sangue e così via.

calcolo-peso-idealeLe tabelle che indicano qual è il peso ideale di una persona (per esempio quelle che vengono riportate nei giornali femminili) non sempre costituiscono il mezzo migliore per determinare quello che dovrebbe essere il peso corporeo cui fare riferimento. Altrettanto si può dire delle formule, quali quelle indicate nella nostra tabella. Specie quando si pratica sport a livello agonistico è il caso di ricorrere a sistemi che indichino con maggiore precisione l’entità esatta del grasso corporeo. Uno di questi è la plicometria, ossia la misurazione, attraverso il “plicometro” (uno speciale calibro) dello spessore delle pieghe (“pliche”) della pelle in punti ben precisi del corpo. Lo spessore della pelle, infatti, aumenta quando un individuo ingrassa, mentre si assottiglia quando dimagrisce e, in base a formule messe a punto da vari studiosi, è possibile risalire con buona precisione alla percentuale del tessuto grasso. ancora oggi c’è chi confonde il dimagrimento vero e proprio con la perdita di peso corporeo ottenuta attraverso altre vie.

peso_ideale_mantenere

C’è chi, per esempio, va d’estate a pedalare o a correre nelle ore più calde della giornata indossando abiti pesanti o tute impermeabili: costui è convinto che quanto più è calato di peso dopo quello sforzo, tanto maggiormente è dimagrito. In realtà ha soltanto perso acqua e sali e dovrà restituire l’una e gli altri al più presto all’organismo per non incorrere in disturbi di vario tipo. Alcuni fanno saune o addirittura assumono quei farmaci (i diuretici) che fanno aumentare la produzione di urina, ma anche costoro ottengono soltanto di disidratarsi, ossia di perdere acqua. Dimagrire, invece, significa una cosa soltanto: perdere grasso. la grande maggioranza del grasso del corpo è contenuta in speciali cellule, gli adipociti. Questi aumentano di volume nell’individuo che ingrassa, mentre si “sgonfiano” in quello che dimagrisce. Si tenga però presente che gli adipociti hanno una scarsissima tendenza a cedere il grasso. per ottenere ciò, è importante abbinare una diminuzione delle calorie introdotte con i cibi e le bevande a un aumento delle spese, aggiungendo attività fisica a quella che si fa normalmente.
Prima di proporre le formule va ricordato che il peso corporeo di un individuo è influenzato da numerosi fattori:

  • statura
  • costituzione (che può essere longilinea, normolinea o brevilinea)
  • età (il peso ideale dovrebbe ridursi gradualmente dopo i 40 anni a causa dell’inevitabile riduzione delle masse ossee e muscolari, tuttavia tale calo viene ampiamente compensato dall’aumento dei pannicoli adiposi)
  • composizione corporea (rapporto tra massa magra e massa grassa)
  • sesso (il corpo femminile è più ricco di tessuto adiposo e più povero di massa muscolare)
  • stato di salute (osteoporosi, edemis, disfunzioni tiroideee ecc.).

La costituzione corporea può essere calcolata misurando la circonferenza del polso destro alla base della mano ed inserendo tale dato nella seguente equazione:

Morfologia = statura (cm)/circonferenza polso (cm)

Un peso corporeo superiore agli standard non è quindi necessariamente sinonimo di obesità . Pensiamo ad esempio ai rugbysti o ad altri atleti impegnati in discipline che richiedono un grosso sviluppo muscolare. Lo stesso discorso vale per soggetti con una struttura scheletrica imponente che, a parità di altezza, non possono certo avere lo stesso peso forma di un fantino.
Ora, riporterò diverse formule, elaborate da cinque autori diversi per il calcolo del peso corporeo ideale. P (peso), è espresso in chilogrammi: in tutte le formule esso è in funzione della statura o altezza S, espressa in centimetri. Nella formula di Berthean si tiene conto anche dell’età: E, espressa in anni. Le prime tre formule sono valide per i soggetti adulti di sesso maschile, le due formule intermedie valgono per entrambi i sessi. Le ultime due soltanto per le donne. Come si può constatare, nel calcolo del “peso ideale” esistono differenze anche notevoli quando si ricorra a una formula piuttosto che ad un’altra. Formule per calcolare il “peso ideale”:

FORMULA DI LORENTS : ideale per uomini P=S-100 – (S-150)/4
ideale per donne P=S – 100 – (S-150)/2

FORMULA DI BROCA :      ideale per uomini P = S – 100
ideale per donne P= S – 104

FORMULA DI WAN DER VAEL : ideale per uomini P = 50 + (S – 150) x 0,75
ideale per donne P = 50 + (S – 150) x 0,6

FORMULA DI BERTHEAN : P = 0,8 x (S – 100) + (E/2)    ideale per uomini e donne

FORMULA DI PERRAULT :   P = S – 100 + E/10 x 0,9       ideale per uomini e donne

FORMULA DI TRAVIA
:                    ideale per uomini P= (1,012 x S) – 107,5
ideale per donne P = (0,672 x S) – 50,95

FORMULA DI KEYS : ideale per uomini P = (altezza in m)^2 x 22,1
ideale per donne P = (altezza in m)^2 x 20,6

Ora che vi ho illustrato le formule più importanti per misurare il proprio peso, c’è da dire che alcuni medici o specialisti tendono a preferire più alcune piuttosto che altre. Vi riporto il link di un sito specializzato sul benessere fisico nel quale, con pochi click, potete ottenere il vostro “peso ideale” con l’uso di queste formule.

Calcola il tuo peso ideale cliccando qui!

Potrebbero interessarti i seguenti articoli:
Aspetti psicologici dell’alimentazione
Disturbi dell’alimentazione: si possono prevenire
L’importanza dell’alimentazione nell’attività fisica
L’importanza della prima colazione
Il pranzo e la cena per dimagrire
Una dieta per la vita
Gli antiossidanti esogeni
I carboidrati: perchè non eliminarli dalla dieta
Le proteine nell’alimentazione
I grassi nella dieta: come eliminarli
I minerali e le vitamine nell’alimentazione
Le fibre alimentari: indispensabili per la nostra salute

FONTI DELLE IMMAGINI:
http://www.pinkblog.it/post/314267/come-calcolare-il-peso-ideale
http://comefare.donnamoderna.com/calcolo-peso-ideale-come-fare-464.html
http://dieta.pourfemme.it/s/peso-ideale/

di Monia De Tommaso

Annunci

Un pensiero su “Calcola il tuo peso ideale!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...