Rimuovere il make-up: cose da sapere

Se pensate che un detergente viso sia esattamente la stessa cosa dello struccante, beh ripensateci. Lo struccante è progettato per rimuovere specificamente i cosmetici colorati, tra le quali le formule impermeabili più ostili come quelle adoperate agli occhi (pensate agli eyeliner o mascara).
Ricordo che struccarsi è un’operazione che dovrebbe essere fatta prima che la pelle venga realmente pulita prima della notte. Per saperne di più circa l’importanza di questo passaggio essenziale, continuate a leggere.

errori-make-up-mascara

Perché avete bisogno di struccarvi? Quando si purifica la pelle, con lo sfregamento potete eliminare lo sporco che si è posato sulla cute durante tutta la giornata e potete rimuovere il trucco che si è oramai ossidato. Al fine di prendersi cura di un colorito di pelle sano, è fondamentale rimuovere il trucco che ne intasa pori ancor prima di purificare la pelle. Assicurarsi che ogni traccia di trucco sia stata rimossa significa avere una pelle più chiara, senza sblocchi, e avere i propri occhi meno gonfi e scoloriti.

Per la pelle grassa: solitamente gli oli sono un ottimo ingrediente per la rimozione di trucco, tuttavia, chi ha la pelle grassa può provare un’acqua detergente, o acqua micellare, per rimuovere il trucco senza aggiungere untuosità.

Per le pelli miste: struccanti a base di olio o di olio detergente sarebbe una grande opzione per i tipi di pelle mista. Inoltre, gli oli presenti nell’olio detergente potrebbe effettivamente aiutare a bilanciare la zona T del vostro viso.

Per la pelle secca: la cosa migliore per queste pelli è un olio detergente o balsamo, che rimuova il trucco e pulisca la pelle senza privare l’epidermide dei suoi oli essenziali. Inoltre, questi prodotti generalmente sono ottimi detergenti e struccanti, due in uno.

rimuovere-il-trucco (2)

Consigli e suggerimenti:

  • L’acqua micellare è l’ideale per le pelli sensibili.
  • Gli struccanti a base di olio includono anche ingredienti a base d’acqua, che quindi restano separati da quelli oliosi. Assicuratevi dunque di agitare il flacone prima dell’uso.
  • Gli struccanti specifici per togliere il trucco intorno agli occhi sono progettati particolarmente per l’uso intorno alla zona degli occhi sensibili. Essi possono rimuovere i mascara waterproof senza alcuna irritazione.
  • Avete bisogno di struccarvi durante i viaggi, una permanenza fuori casa, in palestra? Le salviettine struccanti sono un’invenzione davvero utile che potrebbe fare al caso vostro.
  • Per rimuovere il trucco, l’uso del batuffolo di cotone imbevuto con balsami e oli detergenti, resta la soluzione migliore per struccarsi in modo efficace e delicato.

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:
Errori di bellezza che non avevi mai notato di fare
Make-up che invecchia: errori da non commettere
Il segreto per un bel colorito di pelle

FONTI DELLE IMMAGINI:
http://www.cosmopolitan.it/bellezza/suggerimenti/a110218/come-rimuovere-il-make-up-senza-struccante/
e la rete 🙂

di Monia De Tommaso

Errori di bellezza che non avevi mai notato di fare

Care lettrici, oggi ho preparato per voi un articolo speciale che sono sicura troverete molto utile. Come ogni ragazza, sicuramente spenderete molto tempo alla vostra bellezza. In questo articolo oggi potrete trovare alcuni trucchi e suggerimenti per correggere degli errori in cui potresti incorrere senza accorgertene. Date uno sguardo alla galleria che seguirà. Buona visione.

1. Non riempire il contorno occhi con la stessa quantità di ombretto o matita

Va bene, vi piace usare la matita o l’ombretto sul contorno occhi. Attenzione tuttavia alla quantità del materiale usato! Se usate l’ombretto o la matita per lo più sulla palpebra superiore e con più leggerezza su quella inferiore, eviterete di appesantire l’occhio.errori-make-up (2)

2. Piccole accortezze fanno una grande differenza

Usare una linea rigida con l’eyeliner intorno tutto l’occhio può far sembrare i vostri occhi più piccoli. Senza contare poi che è anche difficile ottenere una linea perfettamente dritta lungo tutto il contorno occhi. Secondo me una soluzione potrebbe essere usare colori diversi per le due palpebre (quello più chiaro sulla palpebra inferiore) e applicarli con un pennellino. Questo tipo di make-up crea un look molto naturale e incornicia gli occhi splendidamente.

errori-make-up
3. Unghie come artigli

Sia nude o colorate con smalti sgargianti, le unghie a forma di mandorla restano una moda (secondo il mio parere, abbastanza discutibile) che deve restare nel 2014. Nel 2015 (e secondo me sempre), presentare le vostre unghie in una forma che imita quella delle vostre cuticole vi conferirà un look più naturale.

errori-make-up-unghie
4. Riempimento delle sopracciglia

Spesso le sopracciglia vengono ignorate. Come mai? Penso che al contrario, definirle con l’obretto del colore giusto sia il modo più naturale per portare definizione e intensità agli occhi. Inoltre, se riempite bene, portano equilibrio al viso e donano alle espressioni un aspetto più autentico. Come fare? Usate un pennellino angolato ed un ombretto matt del colore (al massimo di una tonalità più scura) delle vostre sopracciglia.

errori-make-up-sopracciglie
5. Abuso di ciglia finte

Il troppo stroppia, l’ho scritto spesso. E anche in questo caso. Suvvia ragazze, chi vuole portare delle ciglia totalmente e palesemente fake?

errori-make-up-ciglia
6. Disegnare il bordo alle labbra

Per un periodo si è usato disegnare il bordo delle labbra. Ok all’uso della matita. Tuttavia attenzione allo spessore della linea che tracciate. Non la fate troppo sottile perchè l’effetto di interruzione cromatica non è bello. Fatela più spessa ma soprattutto sfumatela verso l’interno delle labbra per rimpolparle in un modo otticamente più naturale ed elegante.

errori-make-up-matita-labbra
7. Uso quotidiano di mascara impermeabile

Personalmente non vado matta per il mascara ma è uno degli strumenti del make-up giustamente più apprezzato dalle donne. Se dovete usarlo, assicuratevi di toglierlo bene con lo struccante prima di utilizzarlo nuovamente il giorno dopo altrimenti create diversi livelli di mascara e non è più assicurata la sua permamenza sulle ciglia perchè potreste ritrovarvelo colato sulla palpebra inferiore. Inoltre, volete aumentare il volume delle vostre ciglia? Spolveratele di cipria o fondotinta in polvere prima di mettere il mascara. I micro granuli della polvere daranno loro maggiore volume!

errori-make-up-mascara

8. Troppo fondotinta

Anche in questo caso, il cerone non piace a nessuno. Usatene di meno e coprente e giocate con tonalità differenti per un contouring decisamente più d’effetto.

errori-mascara-fondotinta

9. Come truccarsi con la pelle secca

Truccare una pelle secca non è semplice. Tuttavia credo che gran parte del problema possa essere risolto con la preparazione: di routine va usato un detergente esfoliante cremoso che permetta di spazzare via tutte le cellule morte che restano sulla superficie della pelle. Subito dopo va idratata con un siero a rapido assorbimento o un olio, che possa offrire un immediato sollievo alla vostra cute. Come mantenere la pelle idratata? Aggiungete il primer che smussa i pori e le imperfezioni. Passate dunque al fondotinta. Optate per uno leggero, con molta acqua al suo interno e applicatelo con un pennello delicato. Lo stesso si può dire per le gote. Invece di usare un blush in polvere, usatene uno cremoso per non seccare la zona. Non usate le dita per applicare il trucco perchè queste assorbono l’umidità tanto necessaria alla vostra pelle ed evitate i make-un in polvere.

errori-mascara-trucco-per-pelli-secche

10. Come evitare di macchiarsi col blush

Un pò di colore sulle gote è sempre gradito. Tuttavia può capitare che dopo la spennellata venga fuori come a chiazze, strato. Cos’è andato sbagliato? Se avete avuto problemi di questo tipo ecco cosa dovete fare: in primis esfoliate la vostra pelle perchè se non è bella liscia c’è il rischio che il make-up non si stenda in modo omogeneo. Esfoliatela delicatamente una volta o due volte alla settimana con uno scrub delicato per rimuovere le cellule morte più superficiali. Poi usate crema idratante (senza esagerare) e primer. Poi applicate il fondotinta con un pennello specifico per fondotinta. Ricordate che se il fondotinta resta più spesso in alcune aree rispetto ad altre, comporta pure una diversa stesura del blush di alcune aree rispetto ad altre. Se pelle è grassa, assicurarsi di utilizzare un primer opacizzante o fondotinta con azione di assorbimento. In caso contrario i grassi della vostra pelle avrà la tendenza a far comparire il blush a chiazze. L’uso del pennello poi è egualmente importante. Io vi consiglio un pennello pulito (assicuratevi di lavare i pennelli ogni due settimane o ogni mese) angolato e non piatto perchè vi aiuti a seguire lo zigomo durante la stesura del blush.

errori-make-up-blush

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:
Make-up che invecchia: errori da non commettere
Make-up per occhi marroni
Rossetto rosso scuro per una vera femme fatale
Come fare le sopracciglia in base al viso

FONTI DELLE IMMAGINI:
http://allforfashiondesign.com/11-beauty-mistakes-you-didnt-noticed-you-were-making/
http://www.otticabisogno.com/page/4

di Monia De Tommaso

Smalti di tendenza 2015

Come ormai è noto a tutte, a sfilare oramai non sono soltanto abiti e accessori, ma anche trucco, parrucco e manicure. Non a caso le foto dei backstage mostrano come realizzare un look completo a partire dai capelli fino a giungere agli accessori.
È proprio dalle sfilate e dalle modelle più in voga che possiamo dunque carpire anche quali saranno gli smalti per la manicure perfetta dell’estate 2015.

smalti-2015
Due sono innanzitutto le opzioni tra cui scegliere: optare per una manicure e pedicure in linea con il proprio outfit oppure, diversamente, creare un contrasto proprio con il look selezionato. Dopo aver deciso la linea da seguire bisogna capire se optare per una manicure classica formata da un solo colore o se indirizzarsi verso la nail art. Quest’ultima è diventata una vera ossessione per molte donne che si divertono a disegnare sulle proprie unghie soggetti sempre differenti.
Per quanto riguarda gli smalti classici, molto presenti saranno tonalità tenui, romantiche, rubate al mondo dei fiori come il rosa (in tutte le sue declinazioni) e il color nude, semplice, ma elegante. Di grande tendenza saranno anche il verde menta, il celeste, il giallo tenue e un irresistibile nuance tra grigio e lavanda. Per chi ama i colori vitaminici, indossabili solo d’estate, via libera allo smalto rosso e arancio declinati nelle varie tonalità come il marsala. Infine non mancherà la grinta, caratterizzata da un tocco di metallizzato, altro must have della stagione.

reverse-manicure-moon-manicure

La forma delle unghie invece che ha subito vari cambiamenti, da quadrangolare, appuntita e nuovamente quadrangolare, torna finalmente ovale. Insomma evviva la sobrietà delle forme!

Per ciò che riguarda la nail art, invece, un trend particolarmente diffuso sarà la French Reverse o Moon Manicure, una sorta di french manicure al contrario, realizzata con colori tenui, ma anche con contrasti interessanti.
Non saranno però abbandonati anche soggetti divertenti come quadrifogli, farfalline, piccoli fiori che, per molte, sono diventati una vera mania.

Insomma ragazze, ce n’è per tutti i gusti!!

smalto-estate

FONTI DELLE IMMAGINI:
http://www.pensorosa.it/bellezza/smalto-bianco-per-la-primavera-estate-2015.html
http://www.pensorosa.it/bellezza/smalti-i-colori-di-tendenza-per-la-primavera-estate-2015.html

di Monia De Tommaso

Make-up che invecchia: errori da non commettere

Non sempre il make-up è da considerarsi nostro alleato. Con la stessa facilità con cui potrebbe far sembrare più giovani di quello che si è, se male applicato, potrebbe anche aggiungere alcuni anni in più al nostro viso. Ci sono donne a cui piace truccarsi maggiormente, altre al contrario preferiscono portare in modo naturale la propria età. Quello che è certo è che nessuna vuole sembrare più vecchia!

Vediamo dunque quali sono gli errori da non commettere per sembrare più grandi di quello che si è.

make-up-che-invecchia (9)
1. Troppo trucco, troppo pesante.
Col make-up ci si può sbizzarrire ma vige una regola universale: meno trucco si usa e più giovane si appare. Uno strato generoso di fondotinta sulla pelle ha un effetto pesante e stucchevole, ostruisce i pori e definisce le rughe e linee sottili. Utilizzatene solo una goccia, stendetela sul viso e fondetela accuratamente sulla pelle. Rendetela sottile e quasi invisibile. Inoltre è consigliabile usare fondotinta e correttore solo nelle aree problematiche, per coprire le occhiaie o macchie.

make-up-che-invecchia
2. Ombretto scintillante.
I pori intorno agli occhi non producono grasso perciò la pelle in quella zona non è mai unta. Questo è uno dei motivi principali per cui le prime rughe appaiono intorno agli occhi. Qui la pelle è estremamente sottile e richiede attenzione; l’errore principale fatto dalle donne è che a volte usano ombretti super luccicanti/glitterati. Alternativa più opportuna: invece di usare prodotti troppo brillantinati, per evitare di mettere in evidenza delle rughette intorno agli occhi usate ombretti opachi della stessa tonalità.

make-up-che-invecchia (2)
3. Cipria. Sappiamo tutte che questo prodotto è stato inventato per opacizzare la pelle. In particolare è destinato alla zona T, la zona più estesa, porosa e di solito più grassa rispetto al resto della faccia. Non spolverizzate ogni centimetro del vostro volto! Applicate la polvere solo sul mento e il naso e prestate attenzione durante la sua applicazione sulla fronte. Non dimenticate mai che troppa polvere in questi punti non ringiovanisce… al contrario potrebbe far risaltare linee e rughe!
rossetto-scuro-cara-delevingne
4. Rossetti scuri e lip gloss.
Lo so, il rossetto rosso scuro ci attrae e il lip gloss dal colore sgargiante pure. Ma per evitare che l’attenzione ricada anche sulle imperfezioni vicino la bocca oppure su un colorito non proprio perfetto, usate le tonalità neutre, rosa, beige o di qualsiasi altro colore che sia vicino al vostro colore naturale delle labbra. Un altro trucco che è possibile utilizzare per dare alle vostre labbra un aspetto più pieno, più morbido, e attraente è quello di applicare un po’ di gloss trasparente. Le labbra diventeranno magnetiche senza esagerare.

make-up-che-invecchia (3)
5. Pennelli per applicare il rossetto. Perché il rossetto riempia ogni piccolissima piega delle nostre labbra, va applicato (almeno nel suo primo strato) con il pennellino apposito oppure con le dita. Donerà alle labbra un aspetto più morbido e naturale. Inoltre applicandolo in questo modo potrete controllare la quantità che verrà applicata. Per stendere meglio il prodotto, provate a mettere una maggiore quantità del prodotto verso il centro delle labbra per poi estenderlo fuori, verso gli angoli.

make-up-che-invecchia (4)
6. Sopracciglia troppo sottili.
Le sopracciglia super sottili non sono mai state l’ideale. Non solo non regalano allo sguardo l’intensità che merita ma si velocizza quel processo di svuotamento delle stesse che già il tempo porta con sé. Inoltre, ridurle drasticamente rende davvero difficile riportarle piene allo stato naturale e quindi è caldamente consigliato di limitarsi a “ripulire” le sopracciglia ma senza esagerare. Se ci sono alcune zone ormai vuote, utilizzate un ombretto da stendere con apposito pennellino per riempire questi spazi.

make-up-che-invecchia (5)
7. Matita per sopracciglia.
Le donne più giovani non hanno ancora affrontato questo problema, ma le donne che hanno raggiunto i 50 sanno che il colore delle sopracciglia tende a svanire. Come rimpolparle in modo naturale? Provate ad utilizzare sulle sopracciglia una matita o un ombretto che è almeno una tonalità più chiara rispetto a quella delle vostre sopracciglia naturali. I suoi pigmenti si fonderanno con il colore naturale delle vostre sopracciglia e non le appesantiranno.
make-up-che-invecchia (6)
8. Evitare il mascara nero e l’eyeliner. Provate l’eyeliner marrone invece di quello nero e vedrete la differenza! La tonalità marrone dona aspetto più naturale; la stessa regola può essere applicata a mascara. Un’altra cosa importante è evitare di tracciare linee molto precise e nitide con eyeliner perché induriscono lo sguardo; le linee più morbide sono da preferire. Un altro suggerimento per voi da ricordare se si desidera un aspetto più giovane è quello di evitare l’applicazione di eyeliner sulla vostra palpebra inferiore perché invece di far sembrare gli occhi più grandi, sortirà l’effetto contrario.

make-up-che-invecchia (7)
9. Mascara sulle ciglia inferiori. Cambiamo elemento ma non la regola: non applicate il mascara sulle vostre ciglia inferiori, specialmente se la texture del mascara è ricca. L’effetto che ne otterrete sarà solo quello di evidenziare le note “zampe di gallina” (se ne avete). Il mio consiglio è quello applicare un po’ di mascara sulle ciglia superiori; questo ingrandirà il vostro sguardo rendendolo anche più espressivo e fresco.

make-up-che-invecchia (8)
10. Il blush.
È molto importante sapere quale punto delle nostre guance esattamente arrossisce. Dovrebbe essere sul nostro zigomo o un po’ più basso? L’effetto può essere estremamente diverso in base a cosa sceglieremo di evidenziare: se il blush è applicato nel modo giusto regala un aspetto giovane e sano. Gli esperti raccomandano di applicare del colore sul punto più alto del nostro zigomo o un po’ al di sopra di qualsiasi parte carnosa della guancia.
Inoltre non andrebbe applicato troppo vicino al naso e ogni colpo di pennello dovrebbe iniziare dal centro del viso verso l’esterno con movimenti che vanno verso l’alto ad ogni colpo. Andare per tonalità rosate o naturali ed evitate quelle più scure con finitura piana o opaca che rendono più austero il volto e ne irrigidiscono i tratti.

In conclusione: più si invecchia e meno ci si deve truccare!

Guarda anche:
Make-up per occhi marroni
Come fare le sopracciglia in base al viso

FONTI DELLE IMMAGINI:
https://storiadellamodafemminile.wordpress.com/2014/12/05/rossetto-rosso-scuro/
http://wmnlife.com/beauty-fashion/10-makeup-mistakes-that-make-you-look-older

di Monia De Tommaso

Indossare un abito a righe orizzontali non fa sembrare grasse

Della serie sfatiamo un mito, oggi scriverò di una ricerca scientifica condotta che dimostra come indossare un abito a righe orizzontali non faccia sembrare grasse.
E’ opinione diffusa che indossare un vestito a righe orizzontali faccia sembrare più grassi. Ma è davvero così? Una ricerca scientifica ha affrontato la quesitone e ha dimostrato che una nota illusione ottica, nota come illusione di Hermann von Helmholtz si può applicare anche nella vita di tutti giorni, e più precisamente, nel campo dell’abbigliamento. La suddetta illusione asserisce che riempiendo di righe orizzontali un quadrato, questo tende a sembrare più sottile.vestiti-a-righe-illusione-otticaI ricercatori hanno dimostrato che applicando questa illusione alle figure umane, le righe orizzontali farebbero sembrare non solo più magre ma anche più alte, mentre le righe verticali vengono decisamente sconsigliate a chi vuole apparire più magra!!!righe-orizzontali-non-fanno-ingrassare
I ricercatori hanno osservato che secondo questa illusione di Helmholtz, un quadrato con righe orizzontali deve essere deformato aumentando l’altezza del 4,5% perché sia percepito come un quadrato. Un quadrato con delle righe righe-orizzontali-verticali-illusione-otticaverticali, invece, deve essere aumentato di altezza del 7,1% per essere percepito della stessa altezza del quadrato con le righe orizzontali. Insomma, un quadrato composto da linee orizzontali appare più alto e più stretto di un quadrato identico costituito da linee verticali.

I ricercatori hanno compiuto l’esperimento sostituendo al quadrato una figura di donna, e anche in questo caso le conclusioni sono rimaste invariate. Inoltre, hanno esaminato anche la possibilità che l’illusione di Helmoholtz potesse valere solo per figure bidimensionali, facendo degli esperimenti anche con dei cilindri, ma neppure in questo caso è emerso alcun indizio che le linee orizzontali sui vestiti “facciano ingrassare”.
Questo è un vero e proprio mito sfatato. Speriamo che prima o poi si possa sfatare anche il mito secondo cui mangiare Nutella fa ingrassare!

righe-orizzontali-non-fa-ingrassarevestiti-a-righe-orizzontali-non-fa-ingrassare

Potrebbe interessarti anche l’articolo su come sembrare più snelle avvalendoci dell’effetto ottico nell’abbigliamento.

FONTI DELLE IMMAGINI:
http://notizie.delmondo.info/2014/05/11/ricerca-scientifica-indossare-abito-righe-orizzontali-non-vi-fa-sembrare-grasse/

di Monia De Tommaso

Moda per ragazze formose

Chi ha detto che per vestirsi alla moda è indispensabile essere magre e slanciate?
Anche le donne formose, quelle definite come curvy, possono infatti sfoggiare un look all’ultima moda ed essere assolutamente belle e affascinanti!

Una donna dotata di curve anche generose può potenzialmente indossare qualunque cosa, l’importante è riuscire ad abbinare bene i singoli capi e le tonalità.
Per valorizzare al meglio la propria fisicità, ci sono dei capi che le donne formose devono assolutamente avere nel proprio guardaroba. Partiamo con gli esempi pratici.moda-per-ragazze-formosePartiamo con questo. Se desiderate togliervi qualche chilo, potete puntare su un must come il nero, ma vanno bene anche tinte come il marrone, le nuances del grigio, il blu, il verde scuro, il bordeaux. Da notare anche lo scollo asimmetrico che attira l’attenzione su di sé piuttosto che sulle rotondità, la lunghezza del vestito, e le scarpe alte.moda-per-ragazze-formose-(1)In questo secondo esempio abbiamo due modelli sui quali è importante puntare la nostra attenzione sulla parte arricciata su un fianco (che attira sempre l’attenzione su di sé, e occupando buona parte del tronco, ha un effetto ottico snellente) e la scollatura a V, importantissima perché non mette in risalto fianchi e cosce ma la parte alta del busto. Ovviamente, se si ha un decolté generoso, bisogna stare attente alle scollature troppo profonde se non si vuole cascare nella volgarità.moda-per-ragazze-formose (2)In questo caso è interessante la scollatura morbida del vestito e soprattutto la linea di cucitura che alza otticamente il punto vita, con l’effetto di allungare, e quindi slanciare, le gambe. La lunghezza delle maniche così come quella del vestito sono ideali per slanciare e snellire con classe.moda-per-ragazze-formose (4) Per una serata elegante, un abito stile impero (come questo) è l’ideale perché stringe sotto il seno scendendo poi morbido sui fianchi mettendo quindi in risalto la parte alta del busto e assottigliando le gambe.

moda-per-ragazze-formose-(5)Le pieghe trasversali come quelle orizzontali allungano la figura regalandole una verticalità assolutamente amica alle ragazze formose. In questi due esempi è stato usato questo principio sulle due longuette. Nella foto a sinistra, la vita alta, aiuta ancor più il potere snellente della gonna mentre nella foto a destra la maglia, attillata sul seno ma morbida sul busto, arriva a metà fianchi riducendone otticamente il volume. In questi due esempi, i colori delle gonne sono volte a ridurre la parte inferiore del corpo (più formoso di quello superiore) ma se avete anche un busto importante e volete puntare sui colori allora consiglio di puntare sempre sulla stessa tonalità in diverse sfumature in maniera tale da creare un effetto assottigliante, allungando contemporaneamente la figura. Nel caso in cui non amiate il mono-colore, potete ravvivare il vostro look puntando sugli accessori; un bijoux vistoso (come nell’esempio di sinistra), una maxi borsa o un sandalo con il tacco alto renderanno subito il vostro look molto più divertente. Care ragazze tutte curve, che ci crediate o no, anche le linee orizzontali slanciano!! Cliccate qui per saperne di più! moda-per-ragazze-formose (6)Come possiamo notare in questa foto, ritornano le pieghe su un fianco e la scollatura a V anche per una maglia morbida, dal colore acceso, che si allaccia. Ottimo l’accostamento ad un pantalone a palazzo.

moda-per-ragazze-formose (7)Qui abbiamo la vita alta come in altri modelli ma a fare la differenza è il volant con cui termina la parte superiore che sfianca il torace e riduce otticamente i fianchi.

Care ragazze, come avete potuto notare dagli esempi sopracitati, il trucco è mettere in risalto qualcosa per togliere l’attenzione da un’altra. Fianchi e gambe sono in questo caso le parti dalle quali dobbiamo cercare di togliere l’attenzione e focalizzarla da un’altra parte. Le parti sulle quali bisogna focalizzarsi sono il seno, schiena e spalle ma non tutte e tre contemporaneamente. Viene facile concentrarsi sul decolté anche perché non possiamo andare sempre in giro con la schiena scoperta.

Ricapitolando:
1. Sottolineate i punti forti per dare risalto alla vostra silhouette.
2. Se avete le gambe importanti prediligete le gonne, la cui lunghezza ideale è al ginocchio (non troppo aderenti, mi raccomando). In caso contrario dei pantaloni a palazzo andranno bene.
3. Preferite gonne e pantaloni dalla vita alta.
4. Sì allo scollo a V che darà profondità al busto facendolo sembrare più lungo e sposterà l’attenzione dalle spalle (se le avete troppo larghe) alla parte centrale del vostro corpo.
5. Sì, inoltre, agli abiti dai tagli stile impero che sono da preferire alla solita casacca lunga e larga. Questo tipo di taglio delineerà il seno cadendo poi morbido sul corpo. La cintura in vita vi aiuterà a definire il vostro girovita.
6. Il golfino è un capo sacro per sfiancare la vostra figura. Se avete il torace più largo dei fianchi allora è bene che il golfino arrivi fino alla vita altrimenti, se avete le gambe importanti allora è meglio che sia più lungo e arrivi fin sopra i fianchi. Se il golfino proprio non vi piace, allora sappiate che anche uno scaldacuore e un blazer vanno benissimo.
7. Importante ricordare che le pieghe e le righe trasversali e orizzontali allungano la figura mentre i colori scuri assottigliano.
8. Tacchi, tacchi e ancora tacchi! Vedrete, faranno la differenza.
9. Accessori importanti nelle dimensioni vi donano sicuramente di più rispetto a quelli sottili sottili. Fatevi notare ragazze! (ma con stile, mi raccomando)
10. La cintura è immancabile…servitevene per delineare il punto vita.
11. Indossare abiti di misure più piccole non fa sembrare più magre ma degli insaccati.
12. Da evitare come la peste: gli abiti total white, le rouches, i volants e gli abiti con troppi strati, e tessuti quali il velluto, specialmente a coste, e i denim troppo rigidi.

FONTI DELLE IMMAGINI:
https://patriciaotoole.ie/collection/
http://www.aquastyle.it/curvy-unevoluzione-della-specie/

di Monia De Tommaso

Come fare le sopracciglia in base al viso

forma-sopraccigliaCome sappiamo, le sopracciglia curate sono fondamentali per il viso al punto da cambiare completamente lo sguardo. Questo articolo sarà dedicato tutto a loro: come fare le sopracciglia perfette in base al viso.

Innanzi tutto bisogna ricordare la regola delle “tre linee” che permette di disegnare virtualmente le sopracciglia, definendone la lunghezza e la forma. Come possiamo vedere nell’immagine a sinistra, le “tre linee” convergono all’esterno della narice del naso e raggiungono punti diversi:

– la prima raggiunge l’inizio del sopracciglio;
– la seconda passa dal centro della pupilla (lo sguardo deve essere rivolto di fronte a sé) e individua il punto più alto dell’arco sopraccigliare;
– la terza, quella che determina la fine, passa per la punta esterna dell’occhio.

Le sopracciglia sono importanti nel volto poiché sono in grado di modificare l’espressione del nostro sguardo: riescono a donare un effetto magnetico, intenso, seducente, austero, in base allo spessore, curvatura, lunghezza. E’ quindi importante mantenerle in ordine e dar loro una forma che si adatti perfettamente ai nostri lineamenti.

Dunque, quale forma si addice di più al nostro viso? Leggete la distinzione di sopracciglia che seguirà e osservatevi attentamente: sicuramente capirete come sono i vostri lineamenti e quale lo stile che vi si addice di più.

1. Sopracciglia arrotondate: questa tipologia di sopracciglia è caratterizzata da una curva dolce che si crea sopra l’occhio senza che si definisca alcun arco. Le sopracciglia arrotondate permettono di giocare molto col make-up in quanto lasciano spazio sull’arcata superiore consentendoci di conseguenza di enfatizzarla. Questa forma ammorbidisce i volti a cuore, mette in risalto il mento delicato e rende meno evidenti i lineamenti più spigolosi.

Troviamo questa forma di sopracciglia sui volti di alcune star: Madonna, Gwyneth Paltrow, Julia Roberts, Sharon Stone, Julianne Moore, Mariah Carey.

sopracciglia-arrotondate
2. Sopracciglia ad ala di gabbiano: le sopracciglia ad angolo sono di forte impatto per l’angolo netto che le caratterizza. Questa tipologia conferisce all’arcata sopraccigliare un’aria intrigante ed elegante allo stesso tempo. Certo, quanto più l’angolo è acuto, tanto più l’aria conferita è alquanto antipatica e altezzosa. Ad ogni modo, la loro forma è capace di mascherare anche le prime zampe di gallina in quanto l’angolo creato non fa altro che alzare l’occhio che ha tendenze verso il basso e affinare i visi allungati.

Le star con questa forma di sopracciglia sono, per citarne alcune: Catherine Zeta Jones, Kate Moss, Angelina Jolie (anche se spesso gliele hanno fatte arrotondate probabilmente per addolcire i suoi lineamenti), Uma Thurman.

sopracciglia-ad-ala-di-gabbiano
3. Sopracciglia ad angolo arrotondato: le sopracciglia ad angolo arrotondato sono considerate più classiche e sicuramente meno d’impatto rispetto alle precedenti. Donano raffinatezza e femminilità ad ogni volto in quanto l’arco contribuisce ad aprire l’occhio mettendo lo sguardo in evidente risalto. I tratti del viso si armonizzano, si ingentiliscono laddove sono più spigolosi e complessivamente si equilibrano.

Ecco le star che al quale dona questa forma: Jennifer Aniston, Drew Barrymore, Beyoncé, Nicole Kidman, Elizabeth Taylor, Grace Kelly.

sopracciglie-ad-angolo-arrotondato
4. Sopracciglia arcuate: le sopracciglia arcuate hanno una forma particolare, si incurvano leggermente verso il basso prima di salire per poi ridiscendere nuovamente verso il basso creando appunto l’arco.
Senza dubbio, questa tipologia di sopracciglia dona al volto un’aria sicura e determinata, accentua uno sguardo espressivamente pensieroso e malizioso. Il valore aggiunto di questa forma è quello di esaltare le guance, maggiormente quelle dagli zigomi piccoli e meno evidenti.

Sopracciglia di questo tipo possiamo ammirarle sui volti di affascinanti star: Halle Berry, Helena Christensen, Salma Hayek, Raquel Welch, Sofia Loren.

sopracciglia-arcuate
5. Sopracciglia dritte: questo genere di sopracciglia folte e ben curate, tende ad avere un arco appena accennato, o in alcuni casi a non averlo affatto. Sono particolari perché regalano un’aria naturale a chi le sceglie ma allo stesso tempo intensificano lo sguardo con la loro aria leggermente austera. Giacché hanno la tendenza a svilupparsi vicino l’occhio, la loro forma dritta richiede costante cura. Le sopracciglia dritte riproporzionano e vengono in soccorso a quelle donne che hanno visi lunghi e fronte alta, facendoli apparire più ovali e vengono consigliate per donare valore e mettere in evidenza gli occhi grandi.

La sensualità di queste sopracciglia possiamo apprezzarla sui volti di: Keira Knightley, Juliette Binoche, Claudia Schiffer, Brooke Shields, Natalie Portman, Eva Green.

sopracciglia-dritte
Quale sia la moda del momento non importa perché scegliere la forma delle sopracciglia non dipende da noi, ma dai lineamenti del nostro viso! Scegliamo la forma più adatta per avere uno sguardo perfetto!

Potrebbero interessarti anche l’articolo su come truccare gli occhi marroni e il rossetto rosso scuro, il must have del 2015.

FONTI DELLE IMMAGINI:
https://followingyourbeauty.wordpress.com/2014/03/07/beauty-trend-e-lora-delle-sopracciglia/

e la rete 🙂

di Monia De Tommaso

Modellare il proprio corpo con i colori: l’effetto ottico

Care lettrici, oggi scriverò riguardo un’eccezionale magia della quale possiamo avvalerci ogni giorno per diventare ancora più belle: l’illusione ottica. Grazie a delle astuzie possiamo modellare il nostro corpo con il semplice uso dei colori. Questo vale non solo per il make-up ma anche nel mondo dell’abbigliamento.

Ci sono colori che assottigliano, altri che ingrandiscono, fantasie da evitare e sfumature necessarie. Veniamo con ordine.

Colori che rimpiccioliscono: vogliamo che alcune parti del nostro corpo sembrino più sottili? Allora la prima regola da seguire è quella di indossare colori scuri. Il nero è il colore che per effetto ottico più rimpicciolisce le forme rispetto a tutti gli altri. E questo non è tutto! Il nero ha anche la benefica proprietà di allungare letteralmente il corpo e gli arti: ad esempio, le gambe. Usatelo sapientemente insieme al bianco, per un effetto veramente sorprendente.
Chi non amasse il nero potrebbe anche optare per il blu scuro, pressoché equivalente quanto a effetto ottico illusorio e molto elegante per la sera.

modellare-il-corpo-con-i-coloriAltri colori scuri da adottare nel proprio guardaroba come complemento alla dieta sono il rosso scuro, il color prugna, il verde bosco, il verde smeraldo, il blu petrolio: molto raffinati e altrettanto benefici per l’effetto di apparente magrezza che donano al fisico.

Lo so, quell’abitino chiaro con fantasia scura che vi guarda dalla vetrina è davvero carino e vorreste comprarlo ma prima di fare il primo passo dentro il negozio sappiate che otticamente ingrossa.

Ad avere proprietà illusoriamente dimagranti non sono solo i colori scuri. Se volete apparire più snelle potete anche puntare alla fantasia a righe. Occhio però agli accostamenti: questa fantasia è difficile da indossare e da abbinare e dovete farlo solo se siete sicure del vostro buon gusto.

modellare-il-corpo-con-effetto-otticoDati alcuni suggerimenti riguardanti i colori passiamo alle stoffe: tutto ciò che riflette la luce ingrandisce quindi stoffe lucenti come la seta sono da evitare su quelle parti del corpo che vogliamo rimpicciolire. I pizzi allargano quindi vade retro! (a meno che non si vogliano accentuare delle curve, of course).

Passiamo ora a trucchetti da imparare a memoria se vogliamo avvalerci dei miracolosi effetti ottici.

jeans1. Cosce grassottelle? Sì a maglie che coprono i fianchi, abiti svasati o stile impero, jeans non stretti in fondo sulla caviglia.

2. A proposito di jeans: lo sapevate che le loro tasche creano un’illusione ottica per cui cambiano l’apparenza del fondoschiena? Ad esempio, per alzare quest’ultimo funzionano quelle poste in alto, poco sotto la vita. Per i glutei “importanti” sono però meglio i pantaloni senza tasche.

modellare-il-corpo-con-i-vestiti
3. Qualche parola sul decolté. È abbondante? Allora sì alle scollature a cuore e al reggiseno a ferretto. Le spalline non devono essere troppo sottili, per non segnare. Se invece è poco generoso allora l’operazione ingrandimento comincia dallo shopping: comprate un reggiseno a balconcino, imbottito, drappeggiato o push up. Ideali gli abiti scollati a V.

4. Se il vostro punto debole invece sono le maniglie dell’amore, no a maglie strette sui fianchi: meglio camicette svolazzanti per non segnare i punti critici.

5. Bijoux e collane distolgono la vista e l’attenzione dalle forme abbondanti: via libera alla bigiotteria o ai gioielli appariscenti e brillanti, ma attenzione a non cadere nel kitsch.

modellare-il-corpo-con-effetti-ottici
6. Gli abiti dal taglio stile impero è l’ideale per le forme abbondanti: elegante e sexy, indugia sulla forma del seno e indulge sull’eventuale pancetta. Questo tipo di abiti e morbide magliette con balze, sono consigliabili anche per coloro che al contrario sono molto magre e vogliono dare più importanza alle proprie forme.

7. Il costume intero è vivamente consigliato in luogo del bikini per chi ha forme morbide.

costume-intero
8. Tacchi, gli indispensabili: è risaputo che i tacchi alti slanciano e fanno apparire più sottili. A meno che: non si riesca a camminare se non traballando pericolosamente (allora meglio le ballerine, in ogni caso), o i polpacci non siano particolarmente pronunciati (i tacchi non possono farci niente, anzi). Se non si è molto alti, come me, allora attenzione ai tacchi troppo alti: non vi faranno sembrare più alte ma tutte tacchi!

9. Un mini dress scampanato è l’ideale per chi ha il fondoschiena generoso, come Kim Kardashian o Jennifer Lopez.

Insomma, care lettrici, l’effetto ottico è una vera e propria magia, da usare assolutamente!

FONTE IMMAGINI:

la rete 🙂

di Monia De Tommaso

Rossetto rosso scuro per una vera femme fatale

Nonostante sia difficile indossarlo, il rossetto rosso scuro ha sempre un grande fascino probabilmente per quell’alone di mistero e femme fatale che dona a chi lo indossa. Quest’anno, come preannunciato dalle passerelle autunno-inverno 2014-2015 sarà uno dei trend make-up del momento.
Tuttavia, prima di acquistare un rossetto scuro bisogna riflettere bene perché non tutte le donne possono indossarlo. Quali sono le regole e gli accorgimenti per indossare il rossetto rosso scuro?

Innanzi tutto il rossetto scuro, tendendo ad evidenziare (più di qualunque altro rossetto) la forma della bocca ed eventuali piccole imperfezioni, è da evitare qualora ci siano piccoli dettagli della vostra bocca che non vi piacciono. È bene sapere anche che i colori scuri tendono a rendere il bianco dei denti meno intenso e brillante (potete ridurre questo effetto se il vostro rossetto contiene dei pigmenti blu, che invece hanno un effetto ottico sbiancante). Inoltre il rossetto scuro irrigidisce i tratti del viso e attira l’attenzione sui rossori presenti in viso (uno dei motivi per cui va applicato del fondotinta chiaro o quanto meno uniformante su tutto il viso prima si mettere il rossetto).

Tradizionalmente il colore scuro sulle labbra non è considerato adatto alle carnagioni molto chiare, ma le ultime tendenze smentiscono questa consuetudine. Per evitare l’effetto “morta che cammina” si può dare al viso la luminosità necessaria per accogliere il dark lipstick con un velo sottile di blush. Il colore di capelli non sembra essere una barriera per chi vuole sfoggiare labbra da vampira.

rossetto-rosso-scuro

Da sinistra: Lana del Rey, Megan Fox, Selena Gomez

La rossa Lana del Rey, la mora Megan Fox, la castana Selena Gomez e la bionda Cara Delevingne sfoggiano con successo il rossetto scuro sulla carnagione chiara. Anche chi ha la pelle scura indossa il rossetto rosso scuro con successo; guardare Rihanna e Beyoncé per crederci.

Con il rossetto scuro le labbra diventano protagoniste del make-up, quindi riducete il resto al minimo come hanno fatto Cara Delevingne e Megan Fox.

rossetto-scuro-cara-delevingne

Cara Delevingne

Se si vuole ottenere un effetto classico ed elegante basta provare un make-up neutro per gli occhi valorizzando, al massimo, le ciglia e le sopracciglia. Se invece unite un trucco intenso con un rossetto rosso si otterrà un look da festa in maschera.

Attenzione agli effetti ottici:

Il matt ha la tendenza ad assottigliare mentre il lucido a volumizzare. Quindi chi ha labbra sottili dovrebbe scegliere la seconda opzione.

Il rosso, quanto più è scuro tanto più ha un effetto rimpicciolente quindi chi ha le labbra tendenzialmente sottili dovrebbe prediligere un rosso un po’ più luminoso (altrimenti si assottigliano troppo le labbra come ha erroneamente fatto Lydia Hearst – vedi nella foto in basso).

Anche contornare le labbra di un colore più scuro del rossetto non volumizza quindi attente a scegliere il colore della matita che userete.

rossetto-rosso-scuro-beyoncè-rihanna

Da sinistra: Beyoncé e Rihanna

– Il rossetto scuro è piuttosto serioso e conferisce a chi lo indossa un aspetto austero quindi abbinarlo ad un vestito chiaro o con una bella scollatura, o a una collana brillante, aiuterebbe a rendere meno mortificante la figura (vedi per esempio Shay Mitchell o Selena Gomez).

rossetto-rosso-scuro-swift-hearst-mitchell

Da sinistra: Taylor Swift, Lydia Hearst, Shay Mitchell

– Più che il colore dei capelli, attente al sottotono della vostra pelle. Se vira verso il rosa allora il rossetto potrà avere sfumature aranciate, anche nere, blu e rosso puro. Ma se avete un sottotono giallo o se avete una carnagione olivastra allora sarebbe meglio prediligere un rossetto con sottotono rosa altrimenti si risalterà la tonalità “verde” propria di questo tipo di carnagione. Il rossetto rosso con sottotoni blu sarà l’opzione più adatta per chi ha una pelle scura. Ma anche i colori più tendenti al rosso risulteranno una scelta vincente.

Allora, pronte per sfoggiare delle labbra da femme fatale?

Se hai gli occhi marroni puoi dare uno sguardo a questo articolo per sapere come valorizzarli al meglio e se volessi accostare alle labbra rosso scuro una strepitosa treccia, clicca qui per strepitose idee!

Potrebbe interessarti anche Make-up per occhi marroni

FONTI DELLE IMMAGINI:
http://www.dilei.it/bellezza/foto/labbra-rossetto-rosso-scuro.html#1
http://bellezza.pourfemme.it/articolo/rossetto-scuro-a-chi-sta-bene-foto/27043/#refresh_ce

di Monia De Tommaso

Make-up per occhi marroni

Credevate che gli occhi marroni non fossero sufficientemente speciali? O che per valorizzarli l’unico colore che andasse bene fosse il nero? Ragazze, ricredetevi!!
Oltre il nero ci sono anche altri colori che non solo si adattano a diverse gradazioni di marrone ma tendono a far risaltare il colore dell’iride. Avvicinando i due colori l’uno all’altro (ombretto e occhi), questi si esalteranno a vicenda risultando entrambi più brillanti!

Make-up-occhi-marroni
Innanzi tutto, secondo la teoria della complementarietà dei colori, il marrone essendo un mix di varie gradazioni non ha un corrispettivo e preciso colore complementare. Cosa significa? Significa che il marrone sta bene con tutto, con tinte calde e fredde, perché non entra in competizione con altri toni. Ovviamente ricordo che bisogna fare i conti anche con l’incarnato.

Premesso questo se si vuole proprio essere precisi:

Trucco-occhi-marroni
– Per gli occhi marroni molto scuri sono da preferire colori come il verde, in tutte le loro tonalità, dal verde bosco al verde pallido, in quanto questa tinta riesce a risaltarli al meglio. Anche alcune tonalità del blu, come il blu petrolio rende tantissimo.
Suggerimento: Per truccare gli occhi castano scuro, preferite ombretti, matite ed eyeliner dalle tinte decise e intense; ricordate però sempre di creare dei punti luce sia sull’angolo interno dell’occhio sia sotto l’arcata sopraccigliare e di sfumare gli ombretti più chiari al centro della palpebra.

Trucco-occhi-marroni
– Per gli occhi marroni cioccolato invece non c’è niente di meglio del blu, dell’azzurro puro e dell’azzurro ghiaccio.
Suggerimento: Anche se ho parlato di tonalità azzurre, le donne che hanno gli occhi di questo colore possono sbizzarrirsi (ma d’altro canto come chi ha gli occhi castani in generale), in quanto è possibile creare make-up con colori che spaziano dal malva al viola o al prugna; in questi casi è inoltre possibile adoperare la matita come se fosse un vero e proprio ombretto, divertendosi a creare dei make-up anche abbastanza intensi e appariscenti. Per gli occhi castano che al sole tendono ad assumere dei riflessi dorati, preferite make-up che mescolano il giallo chiaro con il marrone; ricordate però di utilizzare i colori più scuri solo nella piega dell’occhio in modo tale da non correre il rischio di “spegnere” il colore dei vostri occhi.

Trucco-occhi-castani
– Infine per gli occhi castano chiaro o nocciola i colori più adatti sono i viola freddi, dall’iris al lilla chiaro, così come i colori che spaziano dal gold all’arancio.
Suggerimento: Gli occhi color nocciola “si sposano” perfettamente con tinte come il malva e il beige; se il trucco creato vi sembra poco appariscente potete anche aggiungere un tocco di eyeliner viola sugli occhi, oppure un colore della stessa tinta sull’angolo esterno dell’occhio. Per il giorno preferite tinte che creano un make-up più naturale come il rosa e l’albicocca; assolutamente da evitare l’eyeliner nero in quanto offusca il color nocciola degli occhi.

Trucco-occhi-castani
Queste sono, per grandi linee, le tinte che meglio si adattano agli occhi marroni nelle diverse sfumature; ovviamente il consiglio è sempre quello di usare per il giorno i colori più chiari, prediligendo invece per la sera le tinte più scure da applicare vicino al bordo ciliare per intensificare lo sguardo.

Make-up-occhi-marroni
Potete quindi sbizzarrirvi, a seconda del vostro gusto e dell’effetto che volete ottenere, tenendo solo presente che sarebbe meglio evitare le sfumature intermedie, che rischiano di spegnere lo sguardo.
Se invece avete poche ciglia e magari anche rade, ma non volete ricorrere a quelle finte, potete decidere di enfatizzare solo la palpebra con un ombretto dalla tonalità decisa, accesa e luminescente.

Make-up-occhi-castani
Un ultimo consiglio per chi ha gli occhi marroni: ricordate il mascara!!

Scopri anche i make-up dell’autunno inverno 2014-2015 direttamente dalle passerelle di Milano, Parigi e New York!

FONTE DELLE IMMAGINI:
la rete 🙂

di Monia De Tommaso