Misofonia: intolleranza ai rumori della masticazione altrui

Diverse volte in vita mia ho incontrato persone intolleranti ai rumori della masticazione altrui. Fino a qualche mese fa ero convinta, e queste persone lo stesso, che si trattasse di una personale sensibilità a certi rumori, ma navigando per il web ho scoperto che non è così.
Il suo nome è misofonia (letteralmente “odio per i suoni”) e si tratta di un disturbo del sistema nervoso centrale che causa reazioni spropositate a certi suoni come la masticazione e in genere i rumori umani del cibo (la suzione, la lingua che schiocca sul palato, i denti che spezzano il pane).

misofonia-(1)
Secondo l’Academic Medical Center (AMC) di Amsterdam, chi soffre di questo disturbo si sente disgustato, infuriato o frustrato quando sente dei determinati suoni “innocui”, come il rumore prodotto dalla masticazione o dal respiro pesante.
Ma non vi è un altrettanto diffuso consenso in campo scientifico sul fatto se la misofonia sia o meno un vero e proprio disturbo psicologico, e non solo un fastidio che in molti provano.
Attualmente l’AMC di Amsterdam è l’unico centro in Olanda e in Europa dove siano state elaborate delle cure per il disturbo, e uno dei pochi posti al mondo a considerare la misofonia come un disturbo medico.

Ecco cosa afferma Arjan Schröder, uno psichiatra dell’AMC, riguardo questo disturbo:

Solitamente il disturbo si manifesta intorno ai 13 o 14 anni, come la maggior parte dei disordini psichiatrici. Ha un’incidenza a livello familiare, quindi probabilmente vi è una componente genetica. Nel disturbo viene stabilita una connessione tra un suono neutrale e un’avversione anche violenta. Le persone che vengono manifestano sintomi molto gravi, al punto che provano dolore. Non possono mangiare in compagnia di altre persone, né dormire nella stessa stanza, o addirittura lavorare in ufficio con altri persone. È un processo di condizionamenti: se ti ritrovi in una situazione problematica abbastanza regolarmente e inizi ad evitarla, il disturbo si fa sempre più grave.

misofonia-(2)
Al pari di ogni altro disordine, la misofonia possiede una scala di intensità che va dal livello tenue a grave. C’è chi prova solo un senso di fastidio quando chi gli è vicino mastica, chi perde completamente l’appetito, chi e costoro probabilmente non hanno bisogno di una cura. Tuttavia possono entrare in gioco altri fattori. Ha affermato Schröder:

È un disturbo che ha a che fare con il senso del controllo. Quando senti qualcuno che mastica rumorosamente entra in gioco anche un giudizio etico del tipo “dovresti tenere chiusa la bocca quando mangi”. La maggior parte delle persone che sviluppano la misofonia hanno degli aspetti della personalità rigidi e compulsivi.

Nonostante si sappia poco sulle cause di questo disturbo, a quanto pare abbastanza comune, all’AMC stanno studiando una cura piuttosto intensa che consiste in una terapia di gruppo ai cui pazienti viene insegnato come disconnettere i suoni dalle emozioni negative. Il cervello viene praticamente riprogrammato.
Il cammino verso la risoluzione del problema sembra lungo ma la notizia rincuorante è che la misofonia sta gradualmente raggiungendo il riconoscimento a livello internazionale e, con un po’ di fortuna, presto apriranno vicino a voi un centro che si occuperà del disturbo.

Vi riconoscete in queste descrizioni? Come affrontate questo disturbo?

Come promesso, continuano gli studi sulla misofonia. Date uno sguardo a Misofonia: conosciamola meglio per conoscerci

FONTI DELLE IMMAGINI:
http://motherboard.vice.com/pt_br/tag/sa%C3%BAde+mental
http://www.taringa.net/posts/info/17064588/Conocias-este-trastorno—Misofonia.html
http://www.culturamix.com/saude/o-que-e-misofonia

di Monia De Tommaso

Annunci

108 pensieri su “Misofonia: intolleranza ai rumori della masticazione altrui

  1. Salve ho appreso l esistenza di questo disturbo per caso e mi ritrovo in tutti i sintomi che avete illustrato…qualsiasi rumore che io senta uscire dalla bocca di qualcuno mi crea disturbo ma soprattutto tanta irritabilità che a volte mi provoca reazioni di stizza vera e propria tanto che mi viene detto che non sono normale….finisco per starmene zitta e cerco di sopportare il tutto perché anche io mi rendo conto che sia una condizione stupida….

    Mi piace

    • Cara Sara, non è una condizione stupida. E’ un disturbo riconosciuto ma la cui conoscenza non è molto diffusa perchè ancora in fase di ricerca. Il suo nome è Sindrome della Sensibilitá Selettiva al Suono (o S4). Io e dei collaboratori abbiamo deciso di far conoscere questa intolleranza ai suoni e abbiamo aperto un sito apposito che si chiama http://www.misofonia.com nonchè una pagina ufficiale su Facebook (Misofonia.com) e un gruppo chiuso (Coscienza misofonica). Speriamo non solo, attraverso studi e ricerche, di diffondere più informazioni possibili sulla misofonia, ma di provare anche a cercare anche una cura e creare punti di contatto tra medici e misofonici o parenti di misofonici. Sii la benvenuta ^-^ Restando a disposizione per ulteriori chiarimenti (puoi scriverci anche su misofonia.italia@gmail.com) ti auguro una buona giornata 🙂

      Mi piace

  2. Caro Marcello Alessio, grazie per il tuo spunto di riflessione. Secondo molti studi tuttavia si tratta di disturbo psichico-nervoso. Insieme a dei collaboratori ho approfondito la questione e aperto il sito http://misofonia.com/ dove potrai trovare già diverse risposte alle tue domande ^-^
    Inoltre si può restare aggiornati sull’argomento seguendo la pagina facebook Misofonia.com e il gruppo facebook chiamato Coscienza misofonica. 🙂

    Mi piace

  3. Salve, credevo di essere l’unica al mondo con questo disturbo,scoprire che altre persone hanno questo disturbo mi solleva.
    Soffro di misofonia da 2/3 anni (ho 15 anni) e andando più in avanti col tempo mi da sempre più fastidio e mi irrita a volte dicendo anche “non riesci a masticare piano? Chiudendo la bocca?”. Quando cenoo la notte col ma mia famiglia a volte vado a mangiare in camera mia. Non sopporto quel rumore, che sopratutto mio papà fa secondo me sa che mi da fastidio e lo fa apposta (lo sento fino in camera mia). A volte perdo l’appetito. Odio anche tanto quelli che ruttano a pocca aperta mo viene il nervoso, mi manda via l’appetito. Ps solo in famiglia ho questi problemi. (Quando sono a cena con la famiglia del mio moroso questi rumori non li sento neppure, eppure ci sono).

    Mi piace

    • Cara lettrice, grazie d’aver lasciato la tua preziosa testimonianza. Non sei l’unica a soffrire di questo disturbo. In merito all’argomento io e dei collaboratori abbiamo deciso di approfondire le nostre conoscenze e abbiamo scoperto che siete numerosissimi!! Abbiamo dunque deciso di aprire un sito chiamato http://www.misofonia.com (http://misofonia.com/), il primo sito internet italiano dedicato all’argomento e su Facebook abbiamo aperto la pagina ufficiale (Misofonia.com) e un gruppo chiuso (per privacy degli iscritti) chiamato Coscienza misofonica, dove ci si aiuta l’un l’altra per trovare delle risposte. Visita il sito internet e vieni a trovarci nel gruppo, magari riusciamo a trovare, se non la soluzione al problema, almeno dei rimedi per attenuarlo ^-^

      Mi piace

  4. Per me l’approccio al problema affrontato è molto superficiale. Io ho qui accanto mio fratello che ha finito di mangiare da un quarto d’ora e ritmicamente ogni 10 secondi circa fa schioccare la lingua tra i denti per liberare residui della masticazione. Questo è cosi tutte le sere. Per me dovete scusarmi ma il malato è lui , è sia un tick che maleducazione. Che poi a me dia fastidio è pure normale, guardate voi un film con uno non lontano che schiocca ogni dieci secondi per mezz’ora.

    Mi piace

  5. Buongiorno e complimenti per la professionalità con cui affrontate l’argomento. Non ne ho mai parlato con nessuno perchè ero convinto che fosse una mia semplice “paranoia”. Non ho intolleranza per tutti i rumori ma ho una fortissima repulsione per chi tossisce a tavola successivamente ad una non corretta deglutizione. Inizialmente, da ragazzo, ora ho 40 anni, la cosa mi dava poco fastidio ma attualmente mi fà letteralemnte impazzire. Quando mi trovo con persone che conosco poco devo stringere il tovagliolo o qualche altro utensile o alzarmi da tavola perchè sento che sto perdendo il controllo. Quando ho provato a rappresentare il mio fastidio ai miei conoscenti non mi hanno preso nella giusta considerazione ritenendola una “paranoia”. Probabilmente il fatto è da ricondurre a quando ero piccolo perchè ricordo in maniera indelebile che a mia madre accadeva spessissimo di tossire a tavola. La cosa curiosa è che non mi infastidisce chi tossisce per raffreddore, anche se siamo a tavola, ma esclusivamente la tosse da “strozzamento” da cibo. Più passa il tempo e più questo fattore si acutizza. Attualmente sta nascendo una nuova “intolleranza” alle persone che invece parlano con naso chiuso dovuto a raffreddore. Mi provoca una lacrimazione degli occhi ed un forte senso di nervoso. Mi rendo conto che, mentre la tosse a tavola, potrebbe essere evitata da una corretta educazione alimentare, il costringere le persone a non parlare perchè sono raffreddate, è veramente un’esagerazione!. Vi ringrazio e mi complimento per la trattazione di un argomento che mi sta molto a cuore. Finalmente mi sono sfogato con qualcuno che non mi considererà un “folle”. Grazie
    Ferdinando

    Liked by 1 persona

    • Caro Ferdinando, la grazie per aver lasciato la tua importantissima testimonianza. Purtroppo l’argomento è poco trattato quindi la gente ha l’abitudine di sottovalutarlo. Da diversi mesi ho intrapreso numerose ricerche sull’agomento e con diversi collaboratori abbiamo aperto un sito (il primo sito in Italia) totalmente dedicato alla misofonia (www.misofonia.com), la pagina facebook ufficiale chiamata Misofonia.com, nonchè un gruppo facebook (chiuso) chiamato Coscienza misofonica dove gli iscritti possono confrontarsi e insieme provare a trovare una soluzione. Vienici dunque a trovare e scrivici su Facebook oppure sul sito http://www.misofonia.com o ancora su misofonia.italia@gmail.com! Sei il benvenuto! Grazie ancora per la tua testimonianza e buona giornata 🙂

      Mi piace

  6. Mi conforta sapere di non essere l’unico ad avvertire questo problema.

    Nel dettaglio mi irrita moltissimo sentire masticare rumorosamente.

    Pensavo fosse una,questione di educazione o qualcosa del genere.

    Mi piace

    • Caro Stefano, grazie d’averci scritto! Qui l’educazione purtroppo non c’entra ma si tratta di una sensibilità vera e propria che non va assolutamente ignorata! Per approfondire e diffondere la conoscenza sull’argomento, ho creato con dei collaboratori, un sito internet (il primo in Italia totalmente dedicato alla misofonia) chiamato http://www.misofonia.com . Inoltre su Facebook ci puoi trovare nella pagina ufficiale del sito internet chiamata Misofonia.com, oppure nel gruppo chiuso Coscienza misofonica, dove gli iscritti possono raccontarsi e confrontare i loro problemi. Vienici a trovare! ^-^

      Mi piace

  7. Buongiorno e grazie, grazie mille per questo argomento…
    E’ da una vita che soffro questi disturbi (ho 40 anni) e mi sembra veramente di impazzire…mi succede ogni volta che qualcuno mangia rumorosamente o con la bocca aperta, scricchiola i denti, la lingua, parlano con la bocca piena…mi capita anche con i rumori o gesti ripetitivi (tipo il “tic” che hanno alcuni che sbattono un piede ripetutamente, o rosicchiarsi le unghie impulsivamente o con rumore…per dire alcuni esempi), comunque rumori nelle persone…Appena identifico un rumore molesto è come se si accendessi una campanella nel mio cervello e da li già no sento più altro, magari la stanza è piena di gente ma io riesco solo a sentire quel suono, e mi sembra di aspettarlo per confermare il fastidio, e cosi man mano che lo risento aumenta il mio disgusto finche mi invade una ira alla quale vorrei lasciarmi andare per mettere fine al disturbo…ovviamente la ragione vince, e mi limito a chiedere gentilmente di mangiare con la bocca chiusa o smettere di fare un rumore, ma non tutti lo capiscono e mi ritrovo con degli sguardi come se ti dicessero “che esagerata, tu non sei normale” , o magari non conosco la persona che ho affianco (ho smesso di andare al cinema perche non sopportavo quelli affianco che mangiavano i pop corn) e quindi divento matta…in sostanza, mi ritrovo spesso ad spostarmi o andare via dalla stanza perche non riesco a sopportarlo…ultimamente mi capita a tavola anche con mio marito al quale non ricordo di averlo sentito mangiare male, ma adesso pur mangiando con la bocca chiusa riesco a sentire ogni suo movimento dei denti e lingua!, ho cercato di farli capire il mio disgusto ma lui ovviamente mi dice cosa può fare lui?…quindi sento che la cosa sta peggiorando, forse invece di rilassarmi sono concentrata proprio a trovare questi rumori?…no lo so..
    Comunque sono contenta di vedere che state trattando questo tema, che non sono da sola!!…è brutto sentire dei fastidi cosi importanti per delle cose che agli altri sembrano delle sciocchezze…sapere che questo disturbo sta venendo fuori e si sta studiando mi rincuora!!…seguirò senza dubbio il vostro sito della misofonia, spero proprio di trovare un pò di sollievo!
    Grazie mille un saluto.
    Monica

    Mi piace

    • Gentile Monica, grazie d’averci scritto e averci lasciato la tua testimonianza! Sì, hai ragione, purtroppo è un disturbo poco conosciuto e, paradossalmente, più diffuso di quanto si pensi. Anche noi l’abbiamo scoperto per caso e siamo contenti di poterne diffondere la conoscenza. Abbiamo creato anche la pagina Facebook ufficiale (Misofonia.com) e un gruppo chiuso chiamato Coscienza misofonica, dove gli iscritti possono raccontarsi, chiedere informazioni e confrontarsi. Contenti d’esserti stati d’aiuto, restiamo a disposizione per qualsiasi chiarimento. Ringraziandoti ancora d’averci scritto ti auguriamo una buona giornata! ^_^

      Mi piace

    • Caro Cristian, può essere che tu sia un soggetto misofonico. Puoi approfondire l’argomento andando a visitare il sito (il primo in Italia) dedicato all’argomento che io ed diversi collaboratori abbiamo aperto: http://www.misofonia.com.
      Troverai riscerche scientifiche, informazioni utili, e trattamenti fino ad oggi studiati per affrontare questa sensibilità ai suoni. Inoltre puoi venirci a trovare su Facebook, nella pagina uffciale Misofonia.com, oppure sul gruppo chiuso facebook ( Coscienza misofonica) dove gli utenti possono parlare del proprio problema, chiedere consigli e confrontarsi.
      Spero di esserti stata utile. Buona giornata! ^_^

      Mi piace

      • Seeee misofonico. Il vero malato è lui!!!! Che tossisce ripetutamente e non porta rispetto ai colleghi!! Ma che si facesse vedere da un dannato dottore che la cosa sembra essere grave!!! Cavoli, non si riesce a lavorare!!!! Gli altri ogni tanto sbattono qualcosa per farglielo capire … ma lui testa dura e imbecille….

        Mi piace

  8. Ciao a tutti, la buona notizia è che non sono sola, quella cattiva è che ho scoperto di avere un disturbo e non un semplice fastidio, come pensavo!
    Mi ritrovo nella descrizione del disturbo sui rumori da masticazione, da chiunque provengano, non tollero chi si mangia le unghie tanto da fermarlo (succede anche con sconosciuti, ad esempioi vicini di sedile in aereo).
    Ma su tutto vince la mia collega di ufficio che ha un appassionante TIC nervoso: estate inverno, giorno pomeriggio o sera, freddo o caldo, tira su col naso ogni 5 secondi (ovviamente cronometrato e registrato, come privarsene!)
    Io perdo letteralmente il controllo anche se non intervengo mai (anche vorrei sopprimerla), ad ogni possibile occasione però cambio postazione.
    Leggerò di più sul sito , grazie a tutti per l’ascolto

    Mi piace

    • Ciao, grazie d’avermi scritto! La Misofonia purtroppo sembra essere più diffusa di quanto si pensi ed interessata a diffonderne la conoscenza, con dei collaboratori, ho aperto il sito a lei interamente dedicata: http://www.misofonia.com e un gruppo chiuso Facebook Coscienza misofonica, dove gli utenti possono confrontarsi, parlare di sè, e cercare insieme una soluzione. Spero di esserti stata utile. Buona giornata! 🙂

      Mi piace

  9. CIAO,
    PREMETTO CHE ANCHE IO SOFFRO DI QUESTO DISTURBO, MA STO NOTANDO CHE LA COSA MI DISTURBA SEMPRE DI PIU’ OGNI GIORNO, SPECIALMENTE QUANDO SENTO LE GENTE CHE MASTICA CON LA BOCCA APERTA E QUANDO SCROCCHIA. LA COSA MI PREOCCUPA PERCHE’ E’ IN GRADO DI RENDERMI NERVOSO PER TUTTA LA GIORNATA O ADDIRITTURA DI RIUSCIRE A CAMBIARE IL MIO STATO DI UMORE.

    Mi piace

    • Ciao Luigi, sì, questa è la classica risposta alla una sensibilità eccessiva ai suoni. Purtroppo è vero, se non si reagisce in qualche modo al problema, rischia di peggiorare nel tempo e diventare intolleranti ad un numero sempre maggiore di suoni, o diventare sempre più insofferenti nei confronti di un suono specifico o, ancora (e direi peggio), diventare intollerante tanto ai suoni che ai movimenti che associamo al suono di innesco.
      Quello che possiamo fare è consigliarti di dare uno sguardo al nostro sito (il primo in Italia) dedicato interamente alla misofonia: http://www.misofonia.com. E magari cercarci su Facebook (sulla pagina ufficiale Misofonia.com), e sul gruppo chiuso Facebook (Coscienza misofonica), dove potrai confrontarti e chiedere consigli agli iscritti misofonici sui trattamenti e indirizzi utili.
      Sperando di esserti stati d’aiuto ti auguriamo una buona serata 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...